Io e la tecnologia: crescere nell'era digitale

Lavorando per Starling Bank come ingegnere del software a 17 anni, mi sono reso conto di avere la capacità unica di far sentire tutti i miei colleghi molto vecchi, molto rapidamente.

In effetti, solo pochi giorni fa, alcuni di noi stavano pranzando quando qualcuno ha sollevato l'argomento dell'essere alla scuola secondaria - e sono felicemente intervenuto e ho detto che ho appena fatto i miei GCSE l'anno scorso! Sono stato accolto con un messaggio clamoroso di non dire mai, mai più niente del genere, mai più.

Da bambino sono cresciuto circondato dalla tecnologia. Non riesco a ricordare un tempo senza che il World Wide Web fosse a pochi clic di distanza, perché non sono mai esistito in un momento in cui non lo fosse. Che tu ci creda o no, Google AdWords e io abbiamo più o meno la stessa età. The Sims ha otto mesi più di me. Windows ME è un po 'meno di 4 mesi più vecchio di, beh, ME. Spaventoso, eh?

La tecnologia stava crescendo nello stesso momento in cui stavo crescendo io.

Ogni anno diventavo un po 'più grande.

Così sarebbe l'ultimo laptop.

Ogni anno diventavo un po 'più intelligente.

Così sarebbe l'ultimo smartphone.

Ogni anno crescevo un po 'più velocemente.

Così sarebbe l'ultimo processore.

Questo ha stuzzicato la mia curiosità: sono sempre stato interessato a conoscere queste strane macchine magiche e come funzionavano. Questo era ovvio fin dalla tenera età ( beh, almeno secondo mia madre). Avrei una giornata campale ogni volta che ho messo le mani su un computer. Passavo attraverso ogni applicazione per vedere cosa potevo fare, per vedere cosa sarebbe successo quando avessi premuto questo pulsante, per vedere cosa sarebbe successo quando avessi inserito quella chiave.

Prima che me ne rendessi conto, mio ​​padre stava controllando il suo telefono con le dita, mia madre stava guidando in macchina con un dispositivo che gridava "Fai un'inversione a U dove possibile", mia sorella stava ascoltando i suoi brani su questa piccola scatola nera con un schermo, ei miei amici mi stavano gareggiando in Mario Kart sul nostro DS Lite con questa cosa WFC che nessuno di noi ha veramente capito.

Ho una citazione sulla bacheca che definisce ciò che voglio fare della mia vita - una citazione che mi ricorda di smettere di pensare al futuro e di rimanere nel qui e ora.

"Il modo migliore per predire il futuro è inventarlo." - Alan Kay

La mia storia con i computer

Sono cresciuto con un eMac, giocando a Marble Blast Gold e cercando di scaricare film da questa fantastica app di cui ho sentito parlare chiamata "Frostwire" (la parola chiave in quella frase è "tentativo"). Poi un giorno mio padre ha portato a casa un iMac dall'Apple Store.

Onestamente, non riesco a pensare a un singolo momento tangibile della mia vita in cui sono mai stato più entusiasta di qualcosa rispetto a quando, a 9 anni, ho visto quel computer sulla nostra scrivania per la prima volta.

Non credo che ci siano due computer su questa terra che siano stati oggetto di abusi più dei miei vecchi eMac e iMac. Vedi, nella ricerca di esplorazione e scoperta, potrei aver scaricato alcuni virus su di loro.

Bene, dico alcuni ...

Ok, sì, ammetto di essermi spaventato più volte per aver scaricato malware e spyware e dio sa quale altro codice dannoso su quei computer. Ma nel tempo sono diventato lentamente più cyber-intelligente. Ho imparato quali cose erano "buone su cui fare clic" e quali no. È stato effettivamente tentativi ed errori.

È più o meno così che ho imparato tutto ciò che ora so sui computer.

Prova ed errore.

Ad esempio, quando avevo 7 anni, ero su un sito web ( credo fosse la homepage della BBC) quando ho deciso di fare clic su "Salva con nome" in Safari, solo per vedere cosa avrebbe fatto. Non sorprende che abbia caricato una versione leggermente più losca del sito che ho visto prima.

Ero curioso e ho deciso di aprirlo in un word processor per vedere cosa sarebbe successo. Con mia grande sorpresa, ha aperto questo strano file di testo con alcune parole che ho capito, alcune parole che non ho capito e questi strani segni ovunque.

Una delle parole era "nero", quindi l'ho cambiata in "rosso" per vedere cosa sarebbe successo. Ho salvato il file e l'ho aperto di nuovo in Safari, e questa volta un elemento della pagina era diventato rosso.

Non sapevo, questo era il momento cruciale delle mie avventure nella programmazione.

Diventare un leader digitale e approfondire la tecnologia

Dopo aver ottenuto il mio primo Raspberry Pi nel 2010, ho iniziato a imparare di più su Python. E grazie a siti come Codecademy (e in parte al programma GCSE informatico britannico), ho iniziato a sviluppare le mie competenze in HTML, CSS, JavaScript, jQuery e Python. Ho persino iniziato a sviluppare siti Web per alcune attività commerciali locali per guadagnare un po 'di paghetta per me stesso!

A scuola, sono rimasto davvero bloccato nel dipartimento di informatica. Due dei miei insegnanti, il signor McKenna e la signorina Harding, come li chiamavo io, erano a capo del dipartimento e mi hanno insegnato molto. Devo ringraziare entrambi, così come il signor Ababio (il mio primo tutor / insegnante di informatica), per avermi incoraggiato e ispirato durante la scuola secondaria, soprattutto considerando quanto mi irritavo quando ero un ragazzo di 11 anni!

Nel 2013 sono diventato un "Digital Leader" per la mia scuola sotto Ben Rouse. I leader digitali sono effettivamente studenti che sono ambasciatori di EduTech. Cerchiamo di promuovere l'uso della tecnologia in classe e di consigliare insegnanti e amministratori su come migliorarla per migliorare l'istruzione.

Come parte di ciò, sono stato invitato alla conferenza BETT 2015 per parlare allo stand di Google con alcuni altri leader digitali della mia scuola, principalmente su come avremmo integrato la tecnologia in classe.

Sono rimasto in contatto con le persone di Google dopo il discorso e sono diventato un ambasciatore per le loro "App per l'istruzione", che ora mi rendo conto che è stata la mia prima esperienza nel tentativo di creare reti e interagire con un'azienda tecnologica.

Un paio di anni dopo, leggendo un blog di tecnologia, mi sono imbattuto in questo post su uno smartwatch modulare: era un po 'come il Project Ara di Google, ma al polso, e mi ha affascinato.

Per come la vedevo io, il software era limitato solo dall'hardware su cui era in esecuzione. Quindi, se potessi rimuovere alcune delle limitazioni principali di quell'hardware, ti apriresti alle possibilità virtualmente illimitate del software. Ecco perché sono stato davvero investito nella tecnologia modulare.

Questo vivo interesse alla fine mi ha portato a ricevere l'e-mail del CEO di BLOCKS e chiedergli se potevo fare una settimana di esperienza lavorativa con l'azienda.

Con mia grande sorpresa, ha detto di sì.

Ho incontrato l'intero team di BLOCKS presso la loro base all'Imperial College di Londra, ho imparato cosa facevano e come funzionava la tecnologia, e ho conosciuto davvero bene il prodotto.

Quando quella settimana di esperienza lavorativa si è conclusa, il CEO e Product Director mi ha chiesto se volevo restare e trasformare il mio lavoro in uno stage estivo. Ho colto al volo l'occasione e ad un certo punto quel tirocinio si è trasformato in un lavoro, facendomi diventare un ingegnere software part-time per BLOCKS all'Imperial College di Londra, tra i miei studi di scuola secondaria.

Ho guadagnato molto da BLOCKS: ho migliorato la mia comprensione di Java (Piattaforma), Java (Android) e ho acquisito padronanza delle mie capacità di sviluppo web in HTML5 / CSS3 nativo, JavaScript (ES5) e jQuery.

Problemi a casa

Questa sezione successiva è un po 'più difficile da scrivere per me, ma penso che sia importante per me parlare del mio background. Sono molto grato di essere nella posizione in cui sono oggi, ma non è stato affatto facile arrivarci.

Riconosco pienamente di avere molti privilegi e mi considero fortunato ad aver avuto le opportunità che mi sono state presentate. Sono cresciuto al confine tra il sud-ovest di Londra e il Surrey, in una famiglia relativamente borghese, con una madre, un padre e due fratelli.

È già più di quello che ottengono molti bambini.

Mio padre era un ingegnere civile. Quando ero piccolo viaggiava spesso in giro per il mondo per affari, ma rimase a Londra come consulente per la maggior parte della mia vita.

D'altra parte, mia madre è stata una mamma casalinga per la maggior parte della mia vita prima di decidere di andare come infermiera e lavorare per il NHS.

Purtroppo, però, non eravamo una famiglia felice. Abbiamo avuto problemi. Molti di loro.

In generale, la casa non era un buon posto per me.

La casa non è mai stata facile.

La casa non è mai stata "casa".

Quando è iniziata la scuola secondaria, tutto ha cominciato a crescere: casa, scuola, sessualità, esami e social media erano tutti stress enormi e tutti mettevano a dura prova il mio benessere.

Per me, la casa ha portato ad alcuni problemi di salute mentale, che hanno avuto un grave impatto sia sulla mia salute che sul mio rendimento a scuola.

Ricordo un punto della mia vita in cui pensavo letteralmente che non sarei stato in giro entro pochi mesi.

Ma ho ricevuto aiuto e nel tempo sono migliorato.

I miei GCSE non erano esattamente eccezionali però. Non erano terribili, ma avevo perso molta scuola.

Quando è arrivato al sesto modulo, non mi è stato permesso di fare gli A-Level che volevo fare perché non soddisfacevo i requisiti di accesso - ero bloccato con scelte sbagliate. Ogni possibilità di entrare in un'università di Oxbridge o Russell Group era svanita.

Il sistema scolastico standard non funzionava più a mio favore.

Così, dopo pochi mesi, ho iniziato a riflettere seriamente su cosa stavo facendo della mia vita. La casa era migliore che mai, ma mentalmente non era ancora un buon posto per me. Sapevo che non sarebbe stato salutare per me restare a casa per molto più tempo.

Poi c'era la sesta forma - non mi piaceva, e avrei passato i prossimi 2 anni facendo A-Level mediocri per forseentrare in un'università mediocre e magari ottenere un ruolo di ingegnere junior quando avevo 23 anni (e con 60.000 sterline di debito studentesco).

Qualcosa doveva cambiare.

Sapevo che doveva esserci un altro modo per fare le cose. Dovevo solo trovarlo.

Quindi, ho deciso di iniziare a cercare altre opzioni. Ho deciso che volevo ottenere un ruolo di ingegnere (in modo da poter sviluppare le mie capacità e fare ciò che amo), trasferirmi (in modo da poter creare una casa mia felice) e in generale diventare un giovane indipendente.

Ho rispolverato il mio CV, migliorato il mio profilo LinkedIn e ho iniziato a fare domanda per lavori e apprendistati.

Entrare nel mondo del lavoro

Ho passato mesi a sviluppare le mie capacità di programmazione nel tempo libero, cercando e ricercando ruoli di ingegneria e cercando di raccogliere quante più informazioni potevo trovare.

Sapevo che avevo bisogno di trovare un lavoro ben retribuito per potermi permettere di vivere a Londra - o era quello o vivere in una stanza di un ostello della gioventù comunale e fare un A-Level o un apprendistato.

A volte ho sentito la speranza di un cambiamento, a volte mi sono sentito disperato. Anche se ho ricevuto molto incoraggiamento da un certo numero di persone, ho avuto anche scoraggiamento da parte dei reclutatori e di molte aziende che mi hanno rifiutato a causa della mia età e / o livello di esperienza.

Durante questo periodo, mi è capitato di imbattermi nel sito Web di Starling Bank mentre pulivo i vecchi segnalibri in Chrome. Avevo sentito parlare di Starling tempo fa, quindi ho deciso di dare un'occhiata al loro sito. Sapevo che mi piaceva il loro prodotto, quindi sono passato alla sezione delle loro carriere, ho visto un'apertura per un ingegnere e ho cliccato su "applica".

Nel giro di un paio d'ore, ho ricevuto una risposta da Hessie, il loro responsabile delle operazioni sul personale, che mi invitava a fare una chiacchierata la mattina successiva - a cui ho detto chiaramente di sì!

La mattina dopo sono entrato nell'ufficio di Starling in città e l'ho adorato: gli uffici sembravano fantastici, il lavoro che stavano facendo sembrava davvero interessante. E praticamente tutti quelli che ho visto avevano un sorriso sulle labbra. Sembrava un ambiente così caldo e accogliente in cui trovarsi.

Ho fatto una chiacchierata con Hessie, una chiacchierata con Sam (ingegnere capo) e Rory (ingegnere junior), così come John (CIO) e Anne (CEO), e con mia sorpresa è stato offerto un lavoro sul posto. Sembrava quasi tutto troppo bello per essere vero.

Una parte di me però si trattenne: volevo davvero rinunciare alla mia vita, al college, alle mie qualifiche e alla mia casa, per questo?

Stavo andando contro la norma. Stavo andando contro la struttura scolastica tradizionale che ero stato condizionato a pensare che fosse "il modo giusto".

In tutta onestà, sembrava sbagliato. Ma sapevo che era la mossa giusta per me.

Potrei passare due anni in sesta forma, senza imparare nulla che possa aiutare la mia futura progressione di carriera. Oppure, potrei passare quei due anni lavorando per un'azienda straordinaria come Starling, facendo ciò che amo fare ogni giorno, imparando più di quanto avrei mai fatto al sesto modulo, ottenendo una preziosa esperienza che aiuterebbe davvero la mia carriera, potendo vivere comodamente indipendentemente a Londra da solo a soli 17 anni, e accumulando 7 anni di esperienza professionale combinata all'età di 23 anni.

È stata la decisione migliore che abbia mai preso e sono così felice di averla presa.

La mia vita oggi

Anche se ancora oggi lotto con un po 'di ansia, ci riesco. Ho un sistema di supporto quando ne ho bisogno. Vedo uno psicologo ogni settimana per tenermi d'occhio. E ora più che mai mi sento felice. Più felice che mai.

Ora lavoro come ingegnere del software nel team Marketplace di Starling. La maggior parte del mio lavoro viene svolto in Java o React / Redux, ma mi sto lentamente espandendo verso uno sviluppo più mobile e anche altri lavori front-end.

Come probabilmente avrai capito, sono incredibilmente appassionato di tecnologia, ma l'unica cosa che non voglio è essere solo un ingegnere del software. Voglio fare di più.

Ho già iniziato a creare e guidare un progetto presso Starling, oltre a organizzare la nostra community LGBTQ +, parlare, rappresentare Starling agli eventi, partecipare al marketing / design e altro ancora.

E dopotutto sto studiando matematica e informatica, poiché Starling è stata felice di supportarmi nell'ottenere quelle qualifiche.

Mi considero molto creativo e sono molto felice di essere in una posizione alla Starling in cui posso essere più di un semplice ingegnere. Amo davvero, davvero, la mia nuova carriera.

I miei obiettivi vanno avanti

Nella mia vita, voglio usare la tecnologia per migliorare la vita delle persone su questo pianeta.

No, non intendo lavorare per un'azienda che rilascia un nuovo telefono ogni anno. Voglio usare la tecnologia per migliorare la vita delle persone meno fortunate di me. Voglio provare a rendere il mondo un posto migliore.

Si spera che un giorno arriverò a una posizione in cui posso farlo e sono davvero entusiasta di ciò che riserva il futuro.

Per ora, posso scrivere ogni giorno codice che semplifichi le operazioni bancarie e migliori la vita finanziaria di tutti coloro che usano Starling.

Penso che essere un ingegnere del software alla mia età mi offra una prospettiva unica sull'impatto della tecnologia sui giovani, perché sono uno dei giovani che ne sono stati influenzati, quindi vedo tutto in prima persona. Quella prospettiva è qualcosa che porto in tavola quando contribuisco allo sviluppo di una nuova tecnologia, ed è una prospettiva che voglio condividere.